finanziariaLa procedura "Bilancio" consente la gestione completa degli adempimenti finanziari del Comune aggiornata al Nuovo Testo Unico degli Enti locali D.Lgs. 267/2000 e successive modificazioni.
Composta da una serie di programmi correlati tra loro la procedura è strutturata nelle
seguenti fasi:

• Bilancio Di Previsione
• Gestione Bilancio Corrente
• Contabilità Iva
• Contabilita’ Irpef
• Contabilita’ Generale
• Contabilita’ Analitica
• Gestione Tesoreria

La gestione del bilancio di previsione avviene essenzialmente attraverso l’unità elementare capitolo affidato ad un centro di responsabilità preposto alla realizzazione di programmi e/o progetti.
Questa impostazione consente la realizzazione del bilancio partendo dalle proposte dei responsabili, evitando la duplicazione di informazioni che vengono richiamate nei diversi adempimenti ed allegati, che devono essere prodotti dagli uffici preposti.
Inserita la previsione ad un capitolo, questa viene richiamata automaticamente nel:

• Bilancio di Previsione
• Piano Esecutivo di Gestione
• Relazione Previsionale e Programmatica
• Certificato al bilancio di previsione (regolarmente omologato)
• Bilancio pluriennale
• Relazione tecnica al bilancio
• Patto di stabilità

Nell’ambito della formulazione del bilancio di previsione è possibile:

• l’elaborazione delle previsioni sia per il nuovo esercizio finanziario sia per il bilancio pluriennale con il controllo degli impegni pluriennali già assunti in esercizi precedenti;
• la produzione di report che consentono ai centri di responsabilità un elaborazione delle previsioni partendo da un trend di dati storici relativi ai capitoli da loro gestiti
• la visualizzazione degli equilibri di parte corrente, in conto capitale, movimento fondi e partite di giro, anche sul bilancio pluriennale
• la gestione delle previsione dei capitoli vincolati
• l’acquisizione delle previsioni di spesa dalla procedura mutui
• l’acquisizione delle previsioni di spesa dalla procedura paghe
• la gestione dell’ esercizio provvisorio nelle more dell’approvazione dei nuovi stanziamenti di bilancio, con controllo del superamento degli importi degli impegni di spesa, rispetto la nuova previsione di bilancio.

La gestione dei movimenti finanziari (accertamenti/reversali, impegni provvisori /impegni/ liquidazioni/mandati) assume un ruolo centrale per la contemporanea tenuta delle contabilità economica (generale, analitica), iva, irpef.:
• Richiamando la fattura dal movimento finanziario viene aggiornata il registro Iva ed il partitario fornitori
• Richiamando la Causale contabile il movimento finanziario viene riclassificato nella contabilità economico-patrimoniale con una registrazione automatizzata col metodo della partita doppia nonchè l’aggionamento della contabilità analitica per centri di costo e fattori produttivi
• Emissione automatica delle reversali per le ritenute presenti nel mandato per le quali l’ente è sostituto d’imposta
• Registrazione automatica dell’impegno dalla conferma dell’impegno provvisorio ed anche dall’acquisizione della determina dalla procedure Delibere e Determine
• Generazione dei movimenti finanziari dall’importazione di elenchi di percepienti da file esterni o già impostati all’interno della procedura.
• Con l’inserimento dei movimenti finanziari vengono contestualmente aggiornate le schede contabili delle partite vincolate.
• Gestione Impignorabilità di somme destinate a fini espressamente indicati come da D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, art. 159, comma 2
• Gestione Rideterminazione residui con stampe di controllo e comunicazione elenchi per centri di responsabilità
• Gestione Utenze con aquisizione dati da files esterni alla procedura

Contabilità Iva
La gestione della contabilità iva avviene attraverso l’inserimento delle fatture in contabilta’ finanziaria, con l’opportuna indicazione della rilevanza ai fini iva.
Esiste la possibilità di avere contabilità iva separate per servizi con indicazione dei diversi codici attività. Le informazioni così acquisite contribuiscono alla generazione della dichiarazione IVA e quindi del modello UNICO.
Modalità specifica per inserimento fatture professionisti per facilitare la gestione delle ritenute previdenziale e fiscali con verifica della correttezza dei calcoli presenti nella fattura stessa.
• Collegamento con la procedura inventario per l’inventariazione dei beni
• Stampa brogliaccio
• Stampa registri bollati iva
• Lettera invio fatture presso uffici competenti per i relativi atti di spesa
• Acquisizione fatture utenze da file esterno secondo tracciato stabilito dall’ente emittente

Contabilita' Irpef
La procedura acquisisce i dati sia dalla procedura Gestione economica del personale, sia dai mandati di pagamento effettuati a favore di percettori di reddito. Consente:
• riepiloghi per codice tributo
• riepiloghi per tipo ritenuta
• riepilogni per creditori
• stampa della certificazione fiscale per redditi da lavoro autonomo
• stampa modelli CUD per redditi assimilati al lavoro dipendente
• generazione mandati per versamento ritenute d’acconto
• gestione modelli F24 ed F24-EP, con produzione file per trasmissione telematica

Dichiarazioni previdenziali e fiscali
La procedura consente la produzione delle dichiarazioni:
• UNICO (iva, irap, 770): attinge i dati dalla contabilità iva, dalla procedura bilancio e dalla gestione del personale per quanto concerne sia la dichiarazione IRAP sia il modello 770 che confluiscono nel suddetto modello in base alle disposizioni ministeriali. La procedura consente la stampa della dichiarazione e la generazione del file per la trasmissione telematica.
• 770 semplificato\ordinario: attinge i dati dalla gestione economica del personale e dalla contabilità finanziaria per tutto ciò che riguarda le ritenute d’acconto relative alle diverse tipologie di reddito.
• EMENS: dichiarazione relative alle collaborazioni coordinate e continuative: stampa e trasmissione telematica dei dati.

Contabilita’ Generale
Si tratta di una contabilità parallela che può essere realizzata contestualmente alla registrazione dei movimenti finanziari, richiamando delle causali contabili, oppure successivamente attraverso delle funzioni di collegamento della contabilità economica a quella finanziaria.
La procedura presuppone la definizione del piano dei conti e delle causali contabili costituite da scritture tipizzate con metodo partiduistico.
I report prodotti riguardano:
• Conto economico
• Conto del patrimonio
• Prospetto di conciliazione
• Libro giornale
• Partitario
• Libro mastro
• Stampe di controllo conti/movimenti finanziari
• Stampa conto economico/conto del patrimonio per centri di costo

Contabilita' Analitica
Dai movimenti finanziari consente la movimentazione dei centri di costo in base ad un piano dei conti articolato su quattro livelli per centri di costo e fattori produttivi.

Gestione Tesoreria
• Controllo dei flussi di cassa attrverso l’indicazione delle reversali riscosse e dei mandati pagati anche con l’acquisizione di files esterni

• Gestione sospesi con indicazione dell’atto contabile prodotto per la regolarizzazione anche direttamente dalla fase di inserimento delle reversali e dei mandati
• Stampa conto del tesoriere
• Stampa giornale di cassa
• Gestione fondi vincolati

Verifica degli Equilibri
Consente la ricognizione degli equilibri prevista dal’articolo 193 del testo unico sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio attraverso l’acquisizione dei dati finanziari e l’elaborazione della proiezione al 31/12 con la possibilità di intervento manuale nella gestione dei dati elaborati
• Stampa verifica equilibrio
• Stato attuazione programmi
• Gestione disavanzo di gestione

Rendicontazione
La fase di rendicondazione si compone di:
Rideterminazione dei residui con controllo su più esercizi
gestione indicatori finanziari
gestione indicatori dell’entrata
gestione servizi indispensabili, a domanda individuale, produttivi
produzione tabella calcolo parametri enti strutturalmente deficitari
stampa conto del bilancio
stampa allegato ‘C’
gestione certificato conto del bilancio: acquisizione con riclassificazione dei dati finanziari e produzione del file corredato da relativa omologazione
gestione patto di stabilità attraverso l’acquisizione automatica dei dati finanziari ed il calcolo del saldo programmatico e finanziario:
• determinazione saldo programmatico,
• produzione allagato ‘E’,
• monitoraggio trimestrale/semestrale
• monitoraggio annuale
• gestione Conto Economico, Conto del Patrimonio, Prospetto di Concilazione
• produzione file xml per invio Rendiconto alla Corte del Conti

relazione tecnica al conto del bilancio: acquisizione automatica dei dati finanziari con generazione di grafici
Monitoraggio spese del personale (art.1 c 198 l.266 del 23.12.2005 e s.m.i.): con un’opportuna configurazione viene aggiornata contestualmente all’emissione dei movimenti finanziari la spesa ancora sostenibile calcolata in base alle disposizioni legislative.

Contabilita' Mutui
• Dati generali (Istituto Mutuante, interessi preammortamento, sconto annuale, importo contributo, ecc.)
• Piano di ammortamento (sviluppo automatico, modifica)
• Piano finanziario (calcolo dell’onere annuo di ammortamento del mutuo; calcolo dell’importo di contribuzione totale annuo; calcolo del piano delle spese di ammortamento del mutuo tenendo conto dei maggiori oneri e delle economie conseguibili in conseguenza dell’investimento operato)
• Capacità di indebitamento (sviluppo, modifica)
• Archivio Istituti Mutuanti, Opere, tipo contributi, provvedimenti
• Visualizzazione di tutti i dati inseriti secondo diversi parametri di selezione Mutuo (visualizzazione dei mutui contratti con un determinato Istituto, in un determinato periodo, imputati ad un determinato capitolo ecc.)
• Piano di ammortamento
• Piano Finanziario
• Capacità di indebitamento

Stampe
• Riepilogo dei Mutui (per Istituto mutuante, tipo di provvedimento, capitolo quota capitale, capitolo quota interessi, tipo opera, tipo contributo, anno di concessione ecc.)
• Piano di ammortamento
• Capacità di indebitamento
• Piano Finanziario
• Scadenzario
• Allegato al Bilancio di previsione
• Allegato al conto consuntivo
• Riepilogo degli impegni e dei pagamenti emessi

Altre Elaborazioni
• Preparazione automatica dei mandati relativi alle rate in scadenza
• Emissione automatica dei mandati nella procedura di gestione della Contabilità Finanziaria e aggiornamento di tutti gli archivi collegati (mastro, conto consuntivo, partitario, registro di cassa, giornale movimenti ecc.)
• Apertura di un nuovo esercizio
• Gestione Operatori (gestione permessi e abilitazione password a ciascun operatore e per ciascuna funzione)

1 Pareggio di Bilancio - Allegato 3 74
2 770 e Bilancio Preventivo 1571
3 Armonizzazione dei sistemi contabili 2221